Crea sito

Cosa sono gli assi zodiacali

Prima Parte: ARIETE vs BILANCIA

 

Astêr Lógos

Ci saranno dei segni nel Sole, e nella Luna e nelle Stelle

 

Gli Assi Zodiacali, capire un segno per capirne quello complementare.

I segni sono legati tra loro da una sottile dialettica che li identifica e allo stesso tempo pone dei limiti alle loro energie.

Così come accade per il caldo e per il suo opposto freddo, noi abbiamo la  piena coscienza di una qualità solo confrontandola o contrapponendola con la qualità opposta.
Come stabilisce la legge di Newton, per ogni forza che si muove un’altra si muoverà in senso uguale e contrario.
Il linguaggio astrologico è un linguaggio di fortissima valenza simbolica. Un linguaggio che ha radici sia matematiche che speculative. Un linguaggio sia razionale, sia esoterico.
Tutti i più grandi geni del passato furono grandi studiosi di astrologia, da Pitagora a Leonardo a Galileo Galilei.  L’ Astêr Lógos (la parola delle stella)  veniva ritenuta una nobilissima ed  indispensabile disciplina formativa.
Solo numerose prese di posizione persecutorie della chiesa Cattolica e il  concilio di Braga, nel 561, che, addirittura, ordinava la pena di morte per gli astrologi, relegarono questa nobilissima e completa arte ad una  infelice collocazione tra arti divinatorie e non meritevoli di elevata considerazione. L’astrologia venne scacciata dalle università e solo adesso viene riconsiderata la possibilità che possa essere studiata nelle Università del mondo come accadeva un tempo.
Una recente ricerca ha tuttavia stabilito che ben il 75% delle persone nutre fiducia o ha avuto risposte adeguate da studiosi di astrologia. Tra queste persone non mancano scienziati, artisti e uomini di genio.

L’astrologia, per quanto mi riguarda è una finestra e un paio d’ali. Aprendosi alla sua comprensione, gli avvenimenti della propria vita assumono una sequenza che presenta una logica interna, o, a seconda dei casi, una sublime e crepuscolare poesia interiore.

Fatidico è il primo momento, in cui, come dentro ad uno specchio, si assiste, guardandosi per la prima volta, riconoscendosi,  alla stesura del proprio tema natale. I segni e le costellazioni incise, che rendono ogni uomo diverso dall’altro rappresentano una trama che viene finalmente disvelata. E ciascuno di noi, tramite le proprie caratteristiche, tramite il proprio DNA, avrà sotto gli occhi le motivazioni che muovono il proprio destino. Se riusciamo a trasformare le nostre disposizioni più rilevanti, avremo in mano il filo esatto del nostro libero arbitrio. Potremo interagire con gli avvenimenti che lo spettro plausibile del nostro personale destino ci riserva.

Ma se i nostri occhi sono chiusi, aperti solo alla realtà circostante e banale, e la mente immobile nella consuetudine, tutto resta fermo, in una scrittura definitiva e decifrabile.

Il destino è servito!

 

In astrologia Dialettica consideriamo 6 assi:

1-  7    ARIETE – BILANCIA  

2 – 8    TORO – SCORPIONE

3 – 9   GEMELLI – SAGITTARIO

4 -10   CANCRO – CAPRICORNO

5 -11   LEONE – AQUARIO      

6 -12   VERGINE – PESCI

 

Asse 1/7 ARIETE vs BILANCIA

L’ARIETE è il punto d’inizio e lo slancio di un ciclo molto complesso.

Il segno è maschile. Maschili sono i pianeti che lo reggono: il rosso ed iper virile Marte, l’oscuro e potente Plutone,  il brillante e vitalistico Sole.

Un tris di pianeti iper virili, iper attivi.

L’aspetto iconico di questo segno è rappresentato dal personaggio cinematografico di Rambo.
Rozzezza, forza, capacità di resistenza a condizioni avverse,  reattività immediata caratterizzano il nativo che racchiude in sé sempre un temperamento bellicoso e combattivo, con dosi di energia potenti, che, però, di tanto in tanto cedono totalmente e devono essere ricaricate da periodi di refrattarietà  ad  ogni sollecitazione.

La simbologia calzante del segno è infatti quella fallica: picchi di fortissima energia, reattività e distacchi assoluti in cui c’è bisogno di ricaricarsi totalmente.

Nel segno è presente una spinta vitalistica dell’essere: che deve risultare primo (ricordiamo la corsa per la  fecondazione di milioni di spermatozoi che portano ciascuno un diverso DNA) e vincere una primitiva lotta per la sopravvivenza. È per questo che molti nativi hanno grandi primati nello sport, che è il settore dove la competitività è addirittura ratificata e misurata.

La violenza,  la brutalità e l’indifferenza alla stessa che lo pervade, (caratteristiche che si ritrovano facilmente nella psicologia di tutti i soldati/militari del mondo, icona del segno) sono alcune delle sue più salienti caratteristiche. Nella sua vita quotidiana,  ci sarà sempre un aspetto in cui i pianeti basici, imprimeranno la loro influenza: magari sarà nell’ambito della guida ( l’automobile è uno dei simboli totem del segno)  in cui tutti i colleghi guidatori saranno considerati avversari e nei casi più gravi di struttura della simbologia, nemici da combattere e piegare…oppure nell’ambito del lavoro: l’Ariete, che non ha grandiose risorse di sagacia e strategia, sa essere un capo deciso e pragmatico, che non accetta repliche, le quali potrebbero apparirgli come il mettere in dubbio il suo primato tra i colleghi, duramente e lealmente conquistato.

Lealtà, semplicità  e mancanza di strategia lo rendono  una persona fidata, una lealtà che lui stesso non riconosce – saggiamente – al suo prossimo ed infatti,  essendo essenzialmente un guerriero nei confronti del mondo, conserva sempre una punta di  vigilanza e di diffidenza, sia per le persone, che per gli avvenimenti che lo riguardano.

La BILANCIA è, appunto il punto di equilibrio e di radicamento dell’individuo primario, rappresentato dall’ARIETE.

I pianeti che rappresentano il segno sono:
Venere  che si contrappone al Marte arietino,
Saturno che si contrappone ed è l’asse di opposizione del Sole, ariete X Eris si contrappone al Plutone arietino.

Questa serie di pianeti sono assolutamente complementari anche sul piano strettamente fisico e di genere: l’accoppiata Plutone-Marte, infatti evidenzia e simbolizza l’apparato riproduttore maschile: mentre l’accoppiata Venere – X Eris, quello femminile.
Plutone con la sua complessa simbologia rappresenta i testicoli e si contrappone al pianeta X Eris, utero: mentre Marte, che simbolizza il pene, si contrappone a Venere – ovaie – vagina.

Il segno che si oppone all’ARIETE, la BILANCIA, porta in sé tutti i significati assolutamente dialettici al primo segno.

Qui siamo in territorio assolutamente femminile.

Venere, che è il pianeta che nel corpo indica  organi femminili come ovaie e vagina, è anche il pianeta che sovrintende l’arte e la ricerca  selettiva del bello. Saturno e Venere, che si uniscono nel segno della Bilancia rappresentano un filtro di eccezionale funzionalità.
La femmina, anche in natura, sceglie, magari inconsciamente, ma rigorosamente,  il DNA da cui essere fecondata. Chi ha pianeti importanti in Bilancia è infatti selettivo, rigoroso, razionale.

Non di rado, laddove un nativo Ariete viene individuato dall’irruenza, e dall’energia, il nativo Bilancia si distingue per pacatezza, classe e razionalità.

Ovviamente, i due segni così diversi, così complementari, si attraggono irresistibilmente e non di rado assistiamo a segni compensati: ciascun segno ha in sé i semi o l’antidoto del segno opposto e, spesso, alcune influenze vengono ribaltate. Per cui troveremo Arieti che domano o nascondono, la loro irruenza e rozzezza ed imparano un po’ di  classe dal segno opposto e Bilancia che si riscaldano e si contaminano, ad una simbolica irruenza arietina che il segno d’origine non può emanare.

Mentre l’Ariete è il territorio dell’ IO SONO, la Bilancia è il territorio del NOI SIAMO.
L’Ariete è l’individuo nella sua egopatia, la Bilancia l’individuo nella sua socialità.
L’Ariete è la forza muscolare, la Bilancia è la forza della razionalità.
Per cui, mentre in Ariete vedremo individui che cercano un loro primato in ogni loro manifestazione, in Bilancia vedremo uno sforzo di composizione e competizione regolata in un tessuto sociale.
E’ in Bilancia, infatti che troveremo tutte le implicazioni che riguardano la Giustizia, a partire dal  primo contratto e da quello più elettivo: il Matrimonio che, infatti, rappresenta il primo patto sociale che l’individuo deve stipulare se vuole mantenere un primato/Ariete sulla sua discendenza.

Il matrimonio nasce, non già per sancire un rapporto di coppia, ma per tutelare, spesso anche con leggi violente (si pensi alla legge della Shari‘a o alle stesse denunce per l’adulterio femminile del secolo scorso in Italia)  imposte dalla dialettica arietina, un rapporto di esclusività paterna, protettiva nei riguardi del maschile,  che concerne la discendenza e la salvaguardia del DNA, inteso in senso patriarcale.

L’icona simbolo della  Bilancia, segno complesso ed elusivo, come capita spesso ai segni di natura femminile, è determinato dal Giudice e dall’Artista.
L’armonia, un’armonia di gesti, di misura, di stile di vita regola le funzioni del segno. Non di rado, questo segno venusiano è riconoscibile sia negli uomini, che nelle donne, per via di una dolce e pacata bellezza un po’algida vista l’influenza di Saturno, come potrebbe essere quella di Catherine Deneuve, nata il 22 Ottobre e dalle fattezze tipicamente bilancine o come quella di Roger Moore.

Entrambi gli esempi sono perfetti esemplificazioni della belle sembianze del settimo segno, che, appunto, è riconoscibilissimo da queste particolarità fisiche.
I due segni ARIETE vs BILANCIA si fronteggiano su un terreno scivoloso che è quello dell’individuo e quindi dell’egopatia che da esso scaturisce, e dalla conseguente  azione di diritto e di deterrente, che la società eserciterà su di esso.

Moltissimi individui della Bilancia sono ossessionati dall’idea di Giustizia. Una giustizia che è un ideale, ma che può diventare non solo una professione, ma anche uno stile di vita.
I nativi sanno essere impeccabili nel giudicare quale sia il loro e l’altrui diritto, rispetto alla società. Diciamo pure, invece, che l’Ariete, che è segno marziano, può incorrere facilmente, al contrario, nella gestione di una certa quantità di violenza, anche verbale o solo virtuale, per risolvere molte questioni.
Da questa violenza il nativo Bilancia rifugge.
Il segno rimane però vittima di un formalismo e di un perbenismo che possono mettere a rischio ogni forma di spontaneità.
E’ comunque nel settore bilancino che  troviamo, spesso, poeti che sono nativi o che abbiano pianeti significativi nei primi 10 gradi del segno, o artisti grafici, legati agli ultimi dieci gradi.

Laddove l’ Ariete coltiva il fascino delle armi, la Bilancia coltiva il fascino delle arti.

Come già detto, gli assi possono riversarsi l’un l’altro. E, non di rado possiamo scoprire degli Ariete, uno per tutti l’artista Franco Battiato, che abbiano riversato tutta la loro primarietà e aggressività in un mondo bilancino artistico e raffinato, sicuramente rovesciato nei contenuti e nei modi di essere primari.

Ogni individuo è segnato da determinate caratteristiche natali. I simboli che una mappa natale ci consegna, sono anche cursori di un genoma specifico per l’individuo. Come molti di noi ben sanno, trovarci o accoppiarci con persone che sono assolutamente diverse da noi, rafforza e pone in equilibrio i nostri fattori genetici. Più dell’uguaglianza che spegne e stempera, è la diversità che accende, contamina e fa rinascere le nostre energie.

La diversità complementare è la chiave della nostra esistenza, e l’asse

1 – Ariete  7 – Bilancia –  enfatizza al massimo questa diversità e complementarietà.

Esempi di complementarietà:

I grafici in figura rappresentano le mappe di due musicisti che hanno collaborato molto nella loro carriera: Franco Battiato: Ariete  ed  Alice: Bilancia .

La loro è stata, ed è ancora, anche un’intesa amicale molto duratura nei decenni.

Oltre ad altre posizioni interessanti notiamo subito la completa ed esattissima,  opposizione e complementarietà dei due soli:

                      

Altre coppie di opposti famosi Ariete /Bilancia

Gianni Letta:  ♈  Ariete
Silvio Berlusconi:  ♎  Bilancia

Qui diventa interessante notare quanto la complementarietà dei segni si sia scambiata di posto: con un pacato, razionale, normalissimo, pseudo Ariete Gianni Letta, ed un irruente,  iper virilizzato,  pseudo Bilancia, nelle vesti di Silvio Berlusconi.

Vincent Cassel: ♈ Luna in Ariete
Monica Bellucci:  ♎  Bilancia        

Serge Gainsbourg: ♈ Ariete
Brigitte Bardot: ♎ Bilancia

Eric Clapton: ♈ Ariete
Lori Del Santo:  ♎ Bilancia

Ovviamente, l’interazione avverrà sia in campo sentimentale e di coppia, sia nel campo delle idee e degli incontri in generale.

Prossimamente:
Gli opposti si attraggono: seconda parte TORO vs SCORPIONE.

Grazia Capone

Autrice. Scrittura, sceneggiatura, musica, grafica, testi teatrali, contenuti ed ideazioni siti web. Videomaker. Libri pubblicati: Cumannanti Giulianu - Abramo editore I colori di Śiva a cura di Alberto Samonà (partecipazione) - Tipheret editore Salone Alchemico - Pungitopo editore Produzione grafica e creazione di cd musicali di musica popolare in collaborazione con Salvo Nigro, ex Taberna Mylaensis.

Ti potrebbe interessare anche...