Crea sito
L'affascinante mondo della scrittura, II

L’affascinante mondo della scrittura, II

Di Marco Cazzella

Riprendendo la prima parte di questo articolo passo ora a illustrarvi i tre concetti che rispondono alla domanda ““Ed io come faccio a sapere se possiedo le tre doti innate per potermi cimentare nel mondo della scrittura?

L’immaginazione

  • Per capire se si ha una mente aperta oppure chiusa suggerisco di pensare ad un tema filosofico che ho sentito in una sit-com: “Mi trovo in un bosco dinanzi a un albero e vedo…”

Se l’aspirante scrittore o scrittrice inserisce più elementi di qualsiasi tipo, non importa se sono reali o meno e più l’immaginazione in lui o in lei è presente. Se invece dovesse rispondere con semplicemente: “Un albero” allora questa “immaginazione” non c’è!

Emozioni e sensazioni

  • Per sapere se  si  ha o meno un cuore colmo di passione oppure no suggerisco questo metodo: “chiudete gli occhi per un istante ed immaginate di trovarvi  davanti alla persona più cara che avete e che per una volta non vi interromperà. Quindi potete finalmente dirle tutto quello che avete nel vostro cuore”. Ovviamente più sensazioni ed emozioni  le esternerete e più nel vostro cuore è presente la passione, se invece non saprete cosa dirle, mi  dispiace ma tale passione non c,è! Perché se ci crediate o meno purtroppo gli apatici esistono.

Coraggio

  • Ora per capire se possedete o meno un fegato fuori misura e faccia tosta da vendere vorrei sottoporvi lo stesso “giochino” di prima, ma con una variante: “sempre con gli occhi chiusi immaginate di trovarvi di fronte alla persona che rema contro il vostro progetto e che vi sta facendo di tutto per  dissuadervi”. Ebbene, se nonostante ciò riuscirete ad andare avanti siete coraggiosi,  altrimenti no! Sia chiaro la scrittura è un mondo che necessita pazienza e più avanti vi spiegherò il perché. Pertanto  i momenti di sconforto e di sfiducia verranno e spesso sarete voi stessi i primi che  dubiteranno di voi stessi e di quello che state facendo. Ciò è normale e naturale. Per cui non abbiate timore e qualsiasi cosa accada… avanti tutta!

Nel prossimo articolo che concluderà questa mia dissertazione del tutto personale vi illustrerò altri tre concetti relativi al “processo creativo”, non perdetelo!