Crea sito

Le balene, regine dei mari.

Molossi del mare

In questo articolo, mi soffermo sulle mastodontiche, idrodinamiche balene. Mammiferi che abitano i mari.

Molossi che solo in acqua riescono ad essere veloci, nonostante la loro grande mole. Pesano circa 180 tonnellate in 30 metri di lunghezza, i loro getti d’aria ricchi di vapore acqueo e di anidride carbonica, non sono altro che alcuni metri cubi di aria, emessi con violenza dai sfiatatoi. La vita di questi cetacei può raggiungere 40-50 anni. Ogni 2-3 anni la femmina partorisce un cucciolo di appena 4-5 metri che allatta per circa sei mesi. Questi giganti del mare, incutono timore, tuttavia vengono spesso cacciati dall’uomo e rischiano l’estinzione. In cerca di acque più caldi, spesso si arenano, ecco perché le troviamo spiaggiate nelle nostre coste.

.

Sfatiamo il mito

Chi crede che le balene vivono “solo” in acque salate, sbaglia, possiamo trovare molte specie di balene anche nelle “acque dolci” dei grandi laghi sebbene le loro dimensioni siano inferiori.
Nel corso della storia, l’uomo è riuscito a individuare, studiare e schematizzare alcuni modelli di comportamento comuni a tutte le specie di balene. Sapete perché non dormono molto? Hanno bisogno sempre di riemergere per poter respirare. Nuotano ad una velocità di 48 km/h e comunicano tra loro con richiami, un insieme di suoni che sembrano “canti ammalianti”. Vere e proprie melodie complesse, molto vicine alla nostra musica. Non avendo corde vocali, sfruttano una cavità, dove viene forzata l’aria, la quale produce suoni che si propagano nel mare a grande distanza.

Canto delle balene

Melodie che oggi vengono utilizzate in musica per ” rilassamento e meditazione”. Molti scrittori si sono ispirati alle balene, creando  bellissime fiabe, una delle più conosciute è quella di Carlo Lorenzini detto Collodi.

Concludo dandovi una bella notizia:
OGGI, LE BALENE SONO LE SPECIE PIÙ’ PROTETTE AL MONDO!

Rossella Baldino

Pittrice, autrice di racconti.

Ti potrebbe interessare anche...