Energia, questa sconosciuta

Spesso parliamo di energia senza sapere davvero cosa sia. Non è qualcosa che può essere vista o toccata, ma sicuramente può essere percepita. Quando le nostre mani per uno scambio termico iniziano a formicolare ecco che abbiamo la netta percezione dell’energia che scorre in noi, che in quel caso altro non è che il sangue che riprende a scaldare le nostre estremità. In Medicina cinese classica l’energia è il Qi un concetto che è alla base di molte pratiche, anche marziali e di molte terapie. Ma non solo, pervade l’universo tanto che è consideraoa ciò che dà impulso ad ogni cosa, alle stagioni e al passaggio tra una e l’altra di esse, al crescere di una pianta quanto di un essere umano. Tutto è energia e anche l’uomo è visto in questo contesto.

L’ideogramma di energia

Un esempio è sicuramente il Qigong che vuol dire appunto lavoro (Gong) con l’energia (Qi). Il Qi è dunque un concetto centrale della Medicina cinese classica basta pensare all’ideogramma che lo descrive come una ciotola di riso con del vapore: una parte molto concreta (il riso nella ciotola) ed una eterea (il vapore che sale verso l’alto) così come del resto suggerisce, per ogni cosa, la legge dello Yin e dello Yang. L’energia è un flusso che deve scorrere libero perchĂ© quando si blocca e ristagna negli esseri viventi abbiamo la comparsa della malattia o comunque il suo inizio, cioè la disarmonia.  Ecco perchĂ© è importante mantenere un certo stile di vita e muoversi in modo da far circolare, piĂą precisamente fluire come la corrente di un fiume. Dobbiamo muoverci nel flusso dell’universo che ci circonda, assecondando il passaggio delle stagioni e l’alternarsi di notte e giorno.

Esistono diversi tipi di energia che circolano nel nostro corpo, in particolare ci sono tre livelli energetici. La Wei Qi o energia difensiva che ha molto a che vedere con la nostra pelle e con i nostri Polmoni, la Ying Qi o energia nutritiva che deriva dai cibi che ingeriamo e la Yuan Qi che è energia costituzionale, difficile da modificare ma che va sostenuta. Possiamo anche parlare di quelli che solitamente vengono definiti 3 tesori che sono lo Shen o spirito che alloggia nel nostro Cuore, il Jing che è la nostra essenza che consumiamo vivendo e che ha sede nei nostri Reni e il Qi che appunto circola in tutto il nostro corpo attraverso il sistema dei canali energetici.

Infine ma non ultimo dobbiamo distinguere l’energia che ci deriva dal nostro Cielo Anteriore, precedente alla nostra nascita e che è anche un momento cosmico preciso e quello Posteriore che è tutto ciò di cui ci nutriamo in senso fisico e spirituale oltre che energetico, dopo la nostra nascita.

In conclusione possiamo dire che il Qi o energia è quel principio o “soffio” come amano definirlo i taoisti, che scorre in ogni cosa che ci circonda e che seguendo le leggi dello Yin e dello Yang realizza il Taichi, la congiunzione degli opposti in perenne movimento, principio a cui dovremmo sempre ispirarci se vogliamo vivere in armonia con noi stessi e con il mondo.