Crea sito

Guida all’interlocutore – L’interlocutore diffidente

di Franco Marmello

Dopo il precedente articolo in cui abbiamo parlato dell’interlocutore timido, continuiamo a parlare dei diversi tipi di interlocutore che possiamo incontrare in una discussione: il diffidente.

L’interlocutore diffidente dubita di qualsiasi cosa gli dici e assume un modo di fare che esprime chiaramente un provamelo! Si mette sulle difensive e ti farà spendere molto tempo.

Sii preciso – Parla soltanto della questione della quale vi state occupando; evita battute e discussioni che potrebbero causare controversie; cita fatti e non opinioni; se il tuo interlocutore vuole parlare esplicitamente di qualcosa allora esprimiti chiaramente anche tu.

Provagli quanto affermi – Senza tradire segreti professionali parlagli delle soglie di difficoltà da te superate all’interno del progetto; fa’ che assista ai tuoi migliori risultati.

Parla il suo stesso linguaggio – Non mostrarti superiore né troppo accondiscendente, e neppure autoritario.

Non discutere – Sii d’accordo con il tuo interlocutore per quanto possibile, vincere una discussione sovente porta a compromettere per sempre un rapporto.

Non fare pressioni – Spiega chiaramente, ascolta attentamente e non sfuggire alle obiezioni. Qualsiasi tipo di pressione creerà soltanto ostilità e potrebbe compromettere il rapporto; anche se avrai successo nel fare pressione su qualcuno per farti seguire, chi ti segue sotto questo tipo di pressione potrà, in seguito, sentirla come una cosa non saggia.

Sii onesto – Fai presente tutto quanto riguarda il progetto; evitare un argomento o, peggio, essere deliberatamente disonesto nell’esporlo, alla fine, si ritorcerà contro di te e ti creerà problemi maggiori in seguito.

(segue)