Crea sito
I due volti della Medicina cinese

I due volti della Medicina cinese

Medicina tradizionale cinese o Medicina cinese classica? Spesso si sente parlare di medicina cinese antica con questi due termini che comunque la distinguono dalla medicina cinese occidentale. La Medicina cinese antica si distingue appunto in Tradizionale e Classica in base al periodo al quale risale. La Medicina Tradizionale cinese è stata fondata all’epoca della rivoluzione culturale di Mao Tze-Tung che ha chiamato a raccolta i migliori medici del paese perché unificassero in un metodo omogeneo le innumerevoli correnti e tradizioni mediche presenti sul territorio cinese. Mentre la Medicina cinese Classica comprende lo sviluppo di questa tradizione e di questa medicina con l’apporto di tutte le scuole, ma in particolare viene studiata con un approccio di tipo taoista. C’è da aggiungere anche che oggi molti agopuntori studiano nuove applicazioni, sia di combinazioni di punti che di tecniche e questo fa sì che la Medicina Tradizionale sia in continuo movimento e mutamento.

La Medicina Classica si rifà invece a modelli di cura per i quali ogni individuo è una creatura a sé e quindi non possono esistere terapie standardizzate. Potremmo anche dire che la Medicina Tradizionale cerca di adattarsi a modelli occidentali di studio. Nelle università cinesi la Medicina Tradizionale si studia parallelamente alla Medicina convenzionale che è quella che siamo abituati ad utilizzare in Occidente e che cerca di curare la malattia, anziché la persona.

Perché la differenza maggiore tra Medicina cinese Classica, o Tradizionale che dir si voglia e l’approccio della nostra Medicina allopatica è proprio questa concezione di vedere l’Uomo come un microcosmo che ripete, per quanto in modi vari e complessi, i fenomeni che fanno vivere e respirare il macrocosmo.  Comunque la vogliamo chiamare, si tratta di una scienza empirica piuttosto antica che risale a 3 mila anni prima di Cristo e quindi a 5 mila anni fa. Ma nonostante l’età si dimostra anche oggi piuttosto efficace nel risvegliare le risorse di auto guarigione di ognuno di noi. Gli antichi cinesi erano dei grandi osservatori della Natura e delle leggi dell’Universo e su questi hanno fondato le più importanti teorie mediche, dalla legge dello Yin e dello Yang fino alla teoria dei 5 movimenti e a quella delle 6 energie. La Medicina Tradizionale cinese è un tipo di medicina energetica che cerca di prevenire più che curare (si dice che il medico che cura sia mediocre), ma soprattutto che punta a risvegliare le risorse di ognuno di noi cercando di riequilibrare, attraverso l’uso di aghi, massaggi, erboristeria e ginnastiche energetiche, la vitalità della persona. Potremmo vedere nei due termini, Tradizionale e Classica, due facce della stessa medaglia: il benessere dell’Uomo.