Crea sito
L'incredibile storia dell'isola delle rose

L’incredibile storia dell’isola delle rose

Si ispira ad una vicenda vera “L’incredibile storia dell’isola delle rose”, il film di Sydney Sibilia, giovanissimo regista (classe 1981) alla sua seconda opera, con Elio Germano e un cast europeo di attori piuttosto conosciuti, come Luca Zingaretti e Francois Cluzet. Germano è un ingegnere idealista che costruisce la propria isola al largo delle coste italiane, a 6 miglia tra Rimini e Cesenatico, ovvero in acque internazionali così da poterla dichiarare nazione. In questo modo attira l’attenzione del mondo tanto che il governo Italiano arriverà a dichiarare guerra all’isola . Il protagonista si rivolgerà prima alle Nazioni Unite e poi al Consiglio d’Europa, ma prima di avere un parere da quest’ultimo l’isola verrà distrutta dallo Stato italiano. La vicenda risale al 1968 e viene narrata in modo ironico con una speciale attenzione ai particolari di ambientazione dell’epoca.

Uscito il 9 dicembre del 2020, il film si basa sulla sceneggiatura scritta dallo stesso regista. La storia per quanto bizzarra e quasi sconosciuta narardi eventi realmente accaduti sulla costa riminese, che portarono a raddoppiare la distanza tra la costa e le acque internazionali: da 6 a 12 miglia. La vicenda creò scalpore nella dirigenza politica dell’epoca, considerando che si inserì nel più ampio movimento giovanile sessantottino.

Il film è sicuramente piĂą interessante dei soliti film italiani che calcano le scene cinematografiche durante il periodo natalizio. Gli attori sono seri professionisti e la loro comicitĂ  non scade mai in gratuite volgaritĂ  e non si sovrappone alla narrazione storica. Ottima la performance di Germano che si cala alla perfezione nel dialetto bolognese, come spassosa è la presenza di Luca Zingaretti nei panni di Giovanni Leone e quella di Fabrizio Bentivoglio in quelli dell’allora ministro agli Interni Franco Restivo. Notevole anche la colonna sonora, con brani d’epoca scelti accuratamente.